Home > News > News

TAP rafforza il team italiano e nomina Giampaolo Russo Country Manager per TAP Italy

08.10.2012

La Trans-Adriatic-Pipeline rafforza il proprio team in Italia con la nomina di Giampaolo Russo, che diventerà Country Manager per l’Italia, a partire dal 15 Octobre 2012.

Paul Pasteris continuerà a lavorare allo sviluppo del progetto TAP in Italia.

Giampaolo Russo è un Senior Executive che ha maturato una carriera di successo nell’ambito Corporate and Financial Affairs. Dopo il completamento degli studi in Scienze Politiche con specializzazione in Economia all’Università Luiss di Roma, Giampaolo ha iniziato la sua carriera alla Banca d’Italia, dove ha ricoperto varie posizioni con un forte focus finanziario. Nei circa 17 anni in Banca d’Italia, Giampaolo è stato coordinatore del Sottocomitato Finanziario del Comitato per l’Euro e, poi Financial Attaché alla Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’Unione Europea a Bruxelles.

Durante la sua lunga carriera, Giampaolo ha sviluppato strette relazioni con importanti stakeholder. Ha ricoperto posizioni manageriali, come Head of European and International Affairs, in Enel, così come responsabile per i Government Affairs in Glaxo-SmithKline. Nel 2007, Giampaolo è entrato in Edison per dirigere - sia a livello nazionale che Europeo - il dipartimento Public and Regulatory Affairs, rispondendo direttamente al CEO. Nel 2012 è diventato Senior Advisor in Arthur D Little.

Kjetil Tungland, Managing Director di TAP, ha dichiarato: “Sono lieto di dare il benvenuto in TAP Italia a Giampaolo Russo. Data la sua esperienza e profonda conoscenza nel settore del gas e dell’energia, sono certo che TAP si sia ulteriormente rafforzata con l’arrivo di Giampaolo. TAP è un progetto che sottolinea il ruolo dell’Italia come mercato di riferimento del gas in Europa e può assicurare che nuove fonti di gas raggiungano il Paese. TAP aumentera’ la sicurezza dell’approvvigionamento per l’Italia e Europa, incrementando inoltre la concorrenza nel mercato. Voglio anche ringraziare Paul Pasteris per il lavoro svolto e i risultati raggiunti come Country Manager. Sono felice che continuerà a lavorare nel team di TAP in Italia con l’obiettivo di contribuire al successo del progetto”

A proposito di TAP

Il gasdotto Trans Adriatico (TAP) trasporterà gas naturale dalla regione del Mar Caspio attraverso Grecia, Albania e il mar Adriatico fino all’Italia meridionale e da lì all’Europa occidentale. Il progetto e‘ finalizzato ad aumentare la sicurezza degli approvvigionamenti e la diversificazione delle forniture di gas nei mercati europei. TAP aprirà il cosiddetto Corridoio Sud all’Europa e creando un nuovo sbocco per il gas naturale del Mar Caspio.

Il progetto prevede la possibilità di espandere la portata da 10 a 20 mld di metri cubi all’anno. Inoltre, TAP permette di creare impianti per lo stoccaggio del gas in Albania al fine di garantire una maggiore sicurezza di approvvigionamento per il mercato europeo in caso di eventuali interruzioni operative.

Il gasdotto TAP si estendera’ per circa 800 km (circa: 478 km in Grecia; 204 in Albania; 105 nel Mare Adriatico; 5 km in Italia). Il trasporto di gas iniziera’ vicino al confine Greco-Turco (Komotini), attraverso Albania ed il Mare Adriatico, fino alla rete di distribuzione gas italiana vicino San Foca (Lecce).

Gli azionisti del progetto TAP sono la svizzera Axpo (42.5%), la norvegese Statoil (42.5%) e la tedesca E.ON Ruhrgas (15%).

www.trans-adriatic-pipeline.com
http://twitter.com/tap_pipeline

Per ulterior informazioni

Ufficio stampa Italia:
Massimo Moriconi
Fleishman-Hillard Italia
(T) +39 02 31 804 713 | (M) +39 345 7357 808
(E) massimo.moriconi(at)fleishmaneurope.com